Prologo Scratch 2 e Fernando Gaviria: una settimana di gloria per il prologo della stagione 2020
04/02/2020

Prologo Scratch 2 e Fernando Gaviria: una settimana di gloria per il prologo della stagione 2020

La partnership confermata per il 2020 tra UAE Team Emirates e Prologo, azienda leader nella produzione di selle e accessori, non poteva avere un prologo migliore. Le tre vittorie confermano le aspettative di una collaborazione che mira a successi sportivi e novità tecnologiche, ben rappresentate da Fernando Gaviria e la sua Scratch 2, la sella premium preferita dello sprinter. 

Il carattere audace ed intraprendente di Fernando Gaviria è il vincitore indiscusso di questa settimana disegnata per gli sprinter che ha avuto luogo alla Vuelta San Juan.

Ormai nessuno può ignorare la dichiarazione d’intenti che ha firmato questa competizione: la fame di vittoria di Gaviria. 

Infatti, dopo la conquista della seconda e quarta tappa, anche la settima porta la sua firma, con un Peter Sagan che nulla ha potuto contro i Watt messi in gioco dal colombiano di UAE Team Emirates in quei momenti che sono solo istanti per gli spettatori ma ore per i riders. 

«Non potevo desiderare un inizio di stagione migliore, devo ringraziare i miei compagni e condividere questo successo con tutta la squadra. L'Argentina mi porta bene, nel 2015 a San Luis mi sono presentato al mondo del ciclismo e a San Juan mi sento come fossi a casa per la passione della gente. Grazie a tutti per il calore che ci avete dimostrato anche in occasione di questa 38a edizione. Alla prossima» ha commentato il 25enne colombiano che aveva già primeggiato a Pocito e a Valle Fertil.

Condivide il momento d’oro dello sprinter anche Salvatore Truglio, AD di Prologo «Festeggiamo la vittoria di ogni atleta consapevoli di aver fatto il possibile per portare ogni metro ai massimi livelli di comfort e prestazione. Vedere i ciclisti con cui ci confrontiamo alzare le mani al cielo in segno di vittoria ci spinge a migliorarci giorno dopo giorno» 

Scratch 2: La sella scelta da Fernando Gaviria

Le caratteristiche ergonomiche ed aerodinamiche, così come la forma rotonda, rendolo la sella adatta anche per i ciclisti con una bassa flessibilità pelvica. La struttura, infatti, supporta la naturale rotazione del bacino e le pressioni sono  equamente distribuite sulla sella.

Disponibile anche con il sistema PAS (Perineal Area System) permette di eliminare picchi di pressione e intorpidimenti nella zona pelvica anche a favore di un migliore flusso sanguigno.